News

Home / News

SHIPPING 4.0 – Il porto franco di Trieste è risorsa per il comparto logistico ed industriale del Paese

Oggi si è svolto a Trieste il Convengo Shipping 4.0, al quale sono intervenuti, tra gli altri, il Presidente di CONFETRA F.V.G. Stefano Visintin, la Sottosegretaria On. Bellanova, il Presidente dell’ADSP MAO Zeno D’Agostino ed il Dott. Montemagno in rappresentanza dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Unanime la considerazione che il regime di Porto franco Internazionle di Trieste venga compiutamente valorizzato, anche in funzione delle lavorazione industriali , come richiesto da tempo dalla CONFETRA F.V.G. a tutti gli interlocutori istituzionali, al fine di garantire valore aggiunto ed occupazionale al ciclo della logistica delle merci mediante il reshoring di produzioni industriali.

Il Porto Franco Internazionale di Trieste all’attenzione del Senato della Repubblica

Oggi si è svolta un’audizione al Senato della Repubblica sul regime di Porto franco internazionale di Trieste. L’incontro è stato promosso da alcuni Parlamentari su specifica istanza della CONFETRA F.V.G.. Oltre al Presidente della Confederazione regionale dott. Visintin, sono intervenuti il Dott. Zanin – Presidente del Consiglio regionale della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia ed il Presidente dell’ADSP MAO Dott. D’Agostino. Alla Commissione parlamentare sulle Politiche dell’Unione Europea sono stati illustrati i benefici esistenti e potenziali per l’economia nazionale derivanti da un’adeguata valorizzazione del particolare regime, tanto per il posizionamento nelle supply chain globali, quanto per il reshoring di attività

Piattaforma Logistica Trieste: approdata prima nave

La turca Ulusoy-14 è la prima nave ad essere approdata, nel primo pomeriggio, alla Piattaforma Logistica di Trieste (HHLA PLT ITALY), inaugurando nella pratica la nuova infrastruttura, il cui taglio del nastro è avvenuto nel settembre scorso. La nave, carica di circa 273 unità, effettua un servizio che collega Trieste al porto turco di Çeşme, gestito dall’armatore Ulusoy, e che fino ad ora era attivo al Trieste Intermodal Maritime Terminal (Timt) tra Molo VII e Molo VI del Porto Nuovo. D’ora in avanti, invece, la Ulusoy Sealines, rappresentata in Italia dall’agenzia marittima Samer & Co. Shipping, opererà esclusivamente agli accosti